Come affrontare un colloquio di lavoro

colloquio-di-lavoro-696x463

Dopo aver inviato decine di curriculum ai principali portali di annunci di lavoro, finalmente arriva la tanto attesa chiamata in cui ti viene chiesto un incontro per un colloquio.
Tra le tante aziende possibili ti ha chiamato proprio quella dove vorresti tanto lavorare.
Vediamo insieme come affrontare un colloquio di lavoro per un risultato vincente!

Prima del colloquio
Innanzitutto, cerca di rilassarti. Per quanto puoi essere agitato/a ricorda che ti giochi il tutto per tutto in quella manciata di minuti. Massima concentrazione.
In questo, può aiutarti molto prendere informazioni sull’azienda, mai farsi trovare impreparati a possibili domande.

Abbigliamento
L’abbigliamento da indossare dipende molto dal ruolo e concept dell’azienda; in linea di massima i recruiter prediligono un look casual.
Ovviamente, ci sono dei casi che fanno eccezione: un ragazzo che si presenta per fare un colloquio da Nike deve dare l’idea di essere una persona molto attiva e sportiva; viceversa se ci si presenta in una grande multinazionale, anche per un ruolo inferiore, bisogna adottare un abbigliamento più classico.
Le donne devono evitare scollature eccessive, gonne troppo corte e trucco eccessivo.
Gli uomini complessivamente devono avere un aspetto curato, soprattutto la barba non deve essere trascurata.
Importantissimo: qualsiasi cosa indosserai devi sentirti a tuo agio, sentirsi in imbarazzo può essere un ulteriore fonte di stress.

Il giorno del colloquio
Arrivare con un leggero anticipo (massimo 10/15 minuti) è sempre visto di buon occhio. Se non conosci bene la zona e hai paura di fare tardi, il giorno prima potresti perlustrare il percorso per regolarti sulle tempistiche di arrivo.
Nell’attesa di essere convocato/a non fare l’errore di tenere gli occhi incollati al cellulare; guardati intorno, valuta se si tratta di un ambiente in cui puoi sentirti a tuo agio, cerca di capire quali possono essere i tuoi colleghi.

Il colloquio
Finalmente ci siamo, è il tuo turno.
Mostra il tuo miglior sorriso e dai una bella stretta di mano al reclutatore, senza esagerare.
Anche se davanti hai una persona coetanea o molto alla mano non fare l’errore di avere un atteggiamento troppo confidenziale nei suoi confronti, dai del tu solo se espressamente richiesto ma sempre tenendo una certa distanza.

Tieni presente che durante il colloquio il recruiter ha solo pochi minuti per capire se sei la persona giusta, quindi evita di fare scena muta, ogni secondo è importantissimo!
Mostrati interessato agli obiettivi aziendali che ti vengono descritti, non essere però troppo accondiscendente ma nemmeno polemico.
Si da per scontato che se si invia un curriculum si è realmente interessati a quel ruolo che è stato descritto nell’annuncio, es: se è richiesta una risorsa che lavori full time è completamente fuori luogo chiedere se è possibile fare un part time.

Finito il colloquio
Ora che hai dato il 100% devi solo aspettare la fatidica chiamata di conferma.
Se non ce ne sarà alcuna o avrà un esito negativo non avvilirti, ci sono centinaia di persone nella tua stessa situazione, vedrai che in futuro avrai sicuramente altre occasioni per mostrare quanto vali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui