Come scrivere un curriculum efficace

scrivere-curriculum-efficace-696x464

6 consigli pratici per non commettere errori

Trovare lavoro al giorno d’oggi è un’impresa assai ardua e un curriculum scritto in maniera poco accurata può aumentare la difficoltà di trovare il lavoro dei propri sogni.
Il curriculum vitae è il proprio biglietto da visita quando ci si propone ad un’azienda per trovare lavoro. Non è solo un elenco di esperienze lavorative ma bensì l’occasione per farsi conoscere. In quelle 2-3 pagine bisogna essere in grado di far capire a chi lo leggerà: chi siamo, cosa sappiamo fare e se siamo in grado di occupare la posizione offerta.

Può capitare che un curriculum, anche se con un bel bagaglio di esperienze, venga scartato a propri perché al suo interno ci sono degli errori che rendono il candidato poco appetibile.
Per evitare che ciò accada, vediamo quali sono gli errori da non commettere.

Inserisci sempre la data di inizio e di fine dei lavori precedenti
La data di inizio e di fine lavoro è un dato molto importante: da lì possiamo capire quanta esperienza si ha in un determinato settore e/o mansione.
Soprattutto nell’ultimo lavoro è fondamentale mettere la data di fine attività, se non indicato, lo scrutinatore potrebbe pensare che ancora si sta prestando servizio in quella azienda e di conseguenza il curriculum verrebbe scartato immediatamente.

Utilizza/crea un’email personale da usare solo per le candidature
Quello che può sembrare un elemento marginale in verità può diventare un elemento disturbante se l’indirizzo email utilizzato non appare molto professionale.
Bisogna assolutamente evitare di utilizzare nomi come cicciobello78@dominio.it, principessa1980@dominio.it, sono nomi simpatici ma poco adatti se si vuol dare di sé un’immagine seria. Meglio optare per un’email di questo tipo: nomecognome@dominio.it.

Allega sempre una tua foto, solitamente i CV con foto vengono presi maggiormente in considerazione
Una delle cause principali per cui vengono scartati i curriculum è la mancanza di una propria foto in allegato, soprattutto per i lavori a contatto con il pubblico in cui viene espressamente richiesta la bella presenza.

Utilizza il formato PDF
Salvare sempre il proprio curriculum in formato PDF o al massimo come documento Word, ma mai e poi mai inviare foto fatte col cellulare o scannerizzazioni: oltre a dare l’idea di una cosa fatta con poco interesse spesso risultano illeggibili.

Non candidarti a lavori per i quali non hai esperienza
Anche se si ha estremamente bisogno di trovare lavoro è inutile candidarsi a lavori per i quali non si ha esperienza, a meno che non ne sia richiesta alcuna.

Controlla sempre l’ortografia
Ultimo, ma non per questo meno importante, il controllo dell’ortografia.
Anche se spesso sono solo errori di battitura è preferibile evitare degli strafalcioni durante la stesura del proprio CV.
Fortunatamente ad oggi esistono dei programmi – Word su tutti – che evidenziano eventuali errori, in modo da poter apporre le giuste correzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui